Torino, ITALY
+39 347 8435980
giorgiocordeschi@gmail.com

Presentazione

Presentazione e CV

Giorgio Cordeschi è impegnato da diversi anni nell’insegnamento e nella diffusione di un Tango Argentino caratterizzato da un approccio moderno nella didattica dei suoi corsi. Con il progetto Tangocromie ha ideato e promosso anche attività artistiche, culturali e sociali per la diffusione e la crescita del Tango Argentino e del Tango Nuevo a Torino.

 

 

GIORGIO CORDESCHI

Giorgio Cordeschi è un ballerino ed insegnante di Tango Argentino con una formazione ed un percorso di studio e di ricerca personale fondato prevalentemente sulla tecnica e sull’analisi del movimento, sulla connessione nel Tango e sulla composizione creativa di passi e figure in relazione con il partner e con l’interpretazione della musica.

 

Vive in Italia, a Torino, in una delle città più vive e attive del panorama tanguero italiano ed europeo. Fin dai primi anni studia tango argentino con grandi maestri tra i quali Pablo Veron, Mariano Chicho Frumboli e Juana Sepulveda (che continua a seguire e a considerare dei riferimenti), Julio Balmaceda e Corina de la Rosa, Sebastian Arce e Mariana Montes, Pablo Villaraza e Dana Frigoli, Graciela González, Gaston Torelli e Moira Castellano e con molti altri con cui negli anni sviluppa e approfondisce tecnica e stile di ballo. Arricchisce il proprio percorso con seminari di danza contemporanea e di teatro-danza. Inoltre viaggia molto in Europa partecipando ai primi grandi festival europei e ballando nelle primissime maratone internazionali di tango dove ha la possibilità di confrontarsi (ad un livello molto alto) con modi e stili diversi che lo stimolano ad uscire dagli schemi fino ad allora conosciuti per cercare nuove e più moderne dinamiche di ballo. Il lavoro come visual artist influisce naturalmente anche sulla sua visione del tango e sul suo modo creativo di ballare sviluppando negli anni uno stile personale caratterizzato da una sensibile e non comune musicalità.

 

Insegna a Torino da solo per i primi anni con un progetto didattico chiamato Tangocromie, sviluppando un metodo basato sulla ricerca dei colori e delle sfumature del proprio ballo a partire dall’esplorazione della tecnica di base del tango e fondato anche sulla consapevolezza e sull’insegnamento di entrambi i ruoli, leader e follower, proponendo nelle lezioni sia il cambio di ruolo sia il ballo fra ballerini/e dello stesso genere.

 

Partecipa come volontario nel team del festival di tango inclusivo Tango En Punta e promuove a Torino attività didattiche e di sensibilizzazione sull’inclusione e sulla diversità nel tango. Attualmente collabora con una ballerina in un progetto comune di insegnamento chiamato ‘Il Tango Nel Cuore A Torino’ che si propone di trasmettere la grande passione che entrambi condividono per il Tango e per l’insegnamento con amore e professionalità facendo particolare attenzione alle diverse specificità e capacità dei loro allievi a cui dedicano un percorso di formazione personalizzato.